Garmin Forerunner 630

Garmin Forerunner 630 – Recensione

Il [ttk1]Garmin Forerunner 630[/ttk1] è un orologio specifico per chi corre, ben più evoluto rispetto ai precedenti modelli: il [ttk1]Garmin Forerunner 620[/ttk1] ed il Forerunner 610. Non  nasce come orologio multi-sport (come, ad esempio è il [ttk1]FR920XT[/ttk1]) o come orologio da escursionismo (come il Fenix3 o l’Epix): é principalmente un orologio per chi corre.

Aggiornamento funzionale del design

garmin630_9

Garmin Forerunner 630

Dire che il design del Forerunner 630, rispetto ai modelli precedenti, sia stato rifatto completamente -ex novo- sarebbe esagerato; ma é certo che la casa produttrice svizzera ha fatto cambiamenti evidenti. Sebbene l’azienda continui ad insistere con la forma rotonda dell’orologio e il touch-screen colorato, ora la ghiera è più sottile, non c’è più il pulsante posteriore, lascia alla base solo il pulsante del menu.

Il Garmin Forerunner 630 è dotato di un comodo cinturino gommato, sottile abbastanza da poter scivolare sotto le maniche senza problemi. E’ molto leggero, pesa circa 44 grammi, ma rispetto ai precedenti ora è esteticamente più bello, tanto da poter essere usato tutti i giorni. Dato che ha in dotazione la funzione di monitoraggio di diverse attività e le notifiche intelligenti, portarlo ogni giorno sarà come avere un orologio GPS.

[ft1]Garmin Forerunner 630[/ft1]

Per risparmiare sulle batterie, il display è bianco su nero, ma si illumina se viene premuto un pulsante. Anche quando si sta correndo, lo schermo risulta ben chiaro e vivace grazie ai caratteri ampi e a una risoluzione di 215×180. I più intrepidi designer, potranno addirittura creare dei loro quadranti da scaricare nell’IQ Connect store.

Misurazione della corsa

Garmin Forerunner 630

In materia di tecniche di corsa sofisticate il Garmin Forerunner 630 è sicuramente in grado di far si che un allenatore professionista possa sentirsi incompetente. Il “Santo Graal” delle misurazioni dell’allenamento è sicuramente costituito dalla rilevazione della cosiddetta la soglia del lattato: per dirla in modo semplice, questa soglia sta ad indicare quando il lattato inizia ad accumularsi nel flusso sanguigno, cosa che il giorno successivo può causare dei dolori ai muscoli. Questo succede quando vi allenate così tanto che il corpo è costretto a produrre molto “carburante” per i muscoli e questi tardano a smaltire le scorie causandone accumuli dannosi. Se,invece, riuscite ad allenarvi in rapporto al vostro livello ideale di lattato, allora potete continuare a spingere il vostro corpo evitando tali dolori.

Col Forerunner 630 si può avere una stima della soglia del lattato basata sul battito cardiaco: dopo aver corso a sufficienza, con diverse frequenze di battito, l’orologio calcolerà il vostro massimo di VO2 e, elaborando tutti i relativi dati, vi mostrerà qual é la vostra soglia del lattato e la vostra andatura “target”, quella ideale. Ciò significa che sarete a conoscenza su come dovrete allenarvi, su andatura e battiti e potrete in tal modo massimizzare i vostri risultati.

Il[ttk1]Garmin Forerunner 630[/ttk1] dispone di una funzione guida che vi dice quando potete allenarvi di nuovo in base ai vostri risultati precedenti. Un’altra funzione importante é la misurazione il ritmo cardiaco, viene mostrato sia quello attuale che quello medio. Dispone anche di quella funzione misura la lunghezza del passo e il tempo di contatto a terra e, così che tutte le variazioni nell’andatura possono essere monitorate e migliorate: per capirci meglio, un ritmo alto, con passi più corti, provoca meno stress al corpo e sfrutta meno energia; ad un certo punto, però, quando aumenterà il ritmo, dovrete aumentare anche la lunghezza del passo.

Ciclismo

Esplicitamente il FR630 non il massimo dei dispositivi adatti a chi pratica il ciclismo, ma per molte persone è certamente un orologio più che funzionale. Se pensate di usare il 630 regolarmente mentre pedalate, è raccomandabile acquistare dalla stessa Garmin un apposito supporto per bici. Infatti, ruotare il polso per guardare lo schermo mentre si guida in velocità non è una cosa sicura. Per quanto riguarda i software, si segnala che i dati Garmin e Garmin Connect sono compatibili con Strava.

Monitoraggio dell’attività svolta e del sonno

Garmin Forerunner 630

Attualmente la ditta Garmin sfrutta, anche nei suoi orologi per la corsa, la tecnologia dei suoi sensori allo scopo di avere il monitoraggio dell’attività giornaliera. Infatti, il Garmin Forerunner 630 può essere programmato per contare i passi di giorno e per monitorare il sonno di notte. Mentre la funzione conta passi può essere chiusa e poi, quando serve, essere attivata (per risparmiare sulla durata della batteria), il monitoraggio del sonno si attiva automaticamente quando l’orologio rileva mancanza di movimenti: quindi, non lasciate l’orologio sul comodino. Nei nostri test, il monitoraggio del sonno non è risultato molto accurato: solitamente la quantità di sonno leggero è maggiore della quantità di sonno profondo (il dispositivo divide le due circostanze), ma non era ciò ci diceva il Jawbone UP3.

Un’altra sua funzione è l’allarme di movimento. mentre lo schermo mostra barre che indicano il movimento o la mancanza di movimento, c’è anche la possibilità di vedere quanto siete stati inattivi e impostare una vibrazione o una notifica sullo schermo. Compare una barra rosa sul bordo dello schermo man mano che l’inattività aumenta finché suona l’allarme, dovrete essere attivi e andare a camminare per spegnerlo.

Notifiche e tracking

Garmin Forerunner 630

Il [ttk1]Garmin Forerunner 630[/ttk1] non verrà sicuramente acquistato per rimpiazzare un Apple Watch o un Android Wear, ma comunque si tratta di un dispositivo smart.

Se lo connettete via Bluetooth ad uno smartphone, appariranno sullo schermo le notifiche di messaggi ed email, anche quelle di Whatsapp. Compariranno nella parte superiore dello schermo e bisognerà tirarle giù con un dito per poterle poi leggere. Dato che, la zona in cui appaiono le notifiche non è molto grande, può risultare difficoltoso selezionarle e leggerle, soprattutto mentre si sta correndo. Ci sono anche molti widget che possono acquisire le informazioni da un telefono connesso: ad esempio il widget del meteo, può che aiutarvi a pianificare le vostre attività. La novità per il 630 riguarda la musica: per mettere in pausa o saltare un brano bisogna toccare lo schermo di controllo. Ciò é sicuramente più facile che portare con voi il cellulare ed utilizzarlo allo scopo, ma non é così semplice da usare come dovrebbe essere.

Software

Garmin Connect è la stessa ben nota piattaforma software che sta dietro alla miriade di prodotti dell’azienda. In realtà noi non la abbiamo molto amata nonostante non abbia mai avuto grossi problemi e, nel tempo, la avessimo apprezzata utilizzandola sia come app che nel browser.

Sia l’app che la versione per browser di Garmin Connect hanno disponibili gli stessi dati. C’è l’accesso a dei dati di alto livello come il monitoraggio dell’attività, il numero dei passi, le recenti misurazioni della corsa, i percorsi, ed altro ancora. Tutto questo può essere organizzato in modo da avere nello stesso momento tutto sott’occhio: basta cliccare e si hanno dati più dettagliati.

Conclusioni sul Garmin Forerunner 630

La Garmin ha prodotto un dispositivo compatto e intelligente che ha molte cose di più rispetto alle app per smartphone dedicate al fitness, ed anche molto più di ciò che offrono molti orologi GPS.
Nel[ttk1]Garmin Forerunner 630[/ttk1] si sono delle funzioni caratteristiche uniche: dipende solo da voi quanto potranno esservi utili o meno.
Tornando alla sua funzione principale, quella dedicata alla corsa, a nostro giudizio il [ttk1]Garmin FR630[/ttk1] è veramente un prodotto eccellente. E’ facile da usare e molto affidabile. Non c’è da preoccuparsi della durata della batteria nonostante il dispositivo indossabile Garmin sia il più sottile in commercio.
Un’ultima annotazione: anche se non è significativamente diverso dai normali orologi, si notano piccole differenze rispetto ad un comune orologio da polso.