Indoor rower o remoergometro: guida completa

Un vogatore indoor (chiamato anche remoergometro o, in inglese, indoor rower) è un’attrezzo che, stando a terra, serve a simulare l’azione della remata. Viene comunemente utilizzato per migliorare la forma fisica, per bruciare calorie, per avere uno sviluppo dei muscoli in un modo sicuro e con basso impatto sul corpo.

Se siete alla ricerca di un vogatore per gli allenamenti e per l’home fitness, e bene  che sappiate che ci sono vari elementi che sarebbe opportuno prendere in considerazione al momento dell’acquisto. Quindi, prima di fare delle scelte, è preferibile che dedichiate un po’ di tempo a documentarvi leggendo una guida all’acquisto consapevole (come può essere questo articolo). Di seguito cercherò di illustrare, in sintesi, quali sono le tematiche e le criticità che andrebbero valutate al momento dell’acquisto del vogatore. Inoltre, nel caso potesse servirvi per iniziare la ricerca del vogatore più adatto alle vostre esigenze, in calce indico alcuni dei miei vogatori indoor preferiti.

Prima di passare all’illustrazione delle caratteristiche che deve/dovrebbe avere il vogatore che state cercando, è opportuno che prima  facciate un passo indietro e vi domandiate quali sono le ragioni principali per cui volete acquistarlo. Pare una domanda superflua, ma spesso, nella foga e nell’entusiasmo di incominciare subito ad allenarsi, si finisce col fare un’acquisto non propriamente idoneo alle proprie necessita primarie.

Se per voi i soldi non rappresentano un problema, allora potrete orientarvi su di un modello top della gamma, per esempio sul  First Degree VX-3 Fluid Rower Vortex 3, e non correrete il rischio di sbagliarvi. Se, però, non siete sportivi professionisti e volete orientarvi verso un prodotto che si adatti alle vostre esigenze, ma che abbia un costo più abbordabile, allora magari potrà interessarvi continuare a leggere questo articolo.

In relazione al modo con cui generano la resistenza ai movimenti della persona, i vogatori indoor si possono dividere in quattro tipi.

Vogatori idraulici –  In questi vogatori la regolazione dello sforzo prodotto dall’atleta, avviene per mezzo di pistoni idraulici. Si tratta di un’opzione particolarmente interessante per chi non ha molto spazio in casa, dal momento che (spesso) questi vogatori sono più piccoli rispetto ad altri tipi. Sono anche particolarmente silenziosi. L’unico loro inconveniente è che hanno un movimento dei remi meno agevole rispetto agli altri e, quindi, producono una simulazione dell’azione di canottaggio non altrettanto realistica, come avviene con gli altri vogatori.

Solitamente però, per  generare questa resistenza, i vogatori con più elevate qualità e maggior costo si basano su degli elettromagneti, o sull’aria o sull’acqua i quali sono in grado di offrire un’esperienza di canottaggio più realistica in quanto non “remi” che si muovono vincolati ad un pistone e consentono una maggior coordinazione del corpo durante l’esercizio.

Vogatori magnetici. Questa tipologia di vogatori si avvale di elettromagneti per opporre resistenza ai movimenti della persona. Ciò li rende estremamente silenziosi. Per contro, i magneti  oppongono una resistenza che, ancorché regolabile manualmente dall’utente, non varia però in proporzione allo sforzo applicato come avviene, invece, con i vogatori ad aria o ad acqua. Quindi, pur consentendo un’azione più realistica dei vogatori idraulici,  anche i vogatori  magnetici  hanno dei limiti.

Vogatori ad aria. Chi desidera una più realistica simulazione del canottaggio, dovrebbe orientarsi verso i  vogatori ad aria. Essi simulano in modo decisamente più realistico il canottaggio e, sono utilizzati da molti appassionati e sportivi dilettanti. Come suggerisce il nome, questi tipi  di vogatori funzionano sfruttando  la resistenza dell’aria tramite un volano interno. E’ intuitivo che tanto maggiore sarà la velocità con la quale si voga, tanto maggiore  sarà  la resistenza prodotta dal vogatore per mantenerla. I modelli più evoluti consentono anche di regolare manualmente la resistenza dell’aria in modo da aumentare o diminuire i livelli di resistenza.

Vogatori ad acqua. Questi sono vogatori indoor per «puristi». Come suggerisce il loro nome, essi lavorano sfruttando la resistenza dell’acqua nella quale è immerso il volano stesso. Come è intuibile, sono quelli che più realisticamente  simulano la vogata in canoa. Per contro,  sono più pesanti, occupano più spazio degli altri e sono anche  più costosi. Differentemente da quanto credono in molti, richiedono pochissima manutenzione (e non perdono acqua!).

Qui sotto trovi la lista con i migliori vogatori del momento in tutte le fasce di prezzo. Su Amazon.it potrete trovare una selezione più vasta di modelli da valutare.

Sportstech RSX500

Presente sul mercato da pochissimi mesi (2016), il vogatore RSX500 della Sportstech ha tutto quello che si può desiderare da un vogatore con resistenza magnetica destinato ad un uso domestico. Raccomandato per persone con esigenze di allenamenti aerobici/anaerobici di medio e alto livello, ed a chi desidera prodotti tecnologicamente all’avanguardia.

Kettler Coach M

E’ un vogatore adatto a principianti ma anche agli esperti, di ottima qualità complessiva. Ha un sistema frenante magnetico a regolazione manuale con otto livelli di resistenza. Ha cuscinetti a sfere con display LCD a 6 funzioni.

WaterRower A1

Vogatore in legno rovere non verniciato, col volano ad acqua brevettato dalla WaterRower. E’ dotato di computer multifunzionale (misura tempo, distanza, calorie, numero di vogate/minuto, pulsazioni) interfacciabile con il  PC. E’ compatto, facile da spostare, da utilizzare e comodo da riporre (in posizione verticale) quando non viene utilizzato. E il prodotto da noi preferito, anche a livello estetico. Raccomandato.

Horizon Fitness Oxford

Vogatore in acciaio con resistenza ad aria. Ottimo compromesso tra performance e prezzo. Dotato di un eccellente console con 30 programmi automatici. Facile da chiudere e trasportare, con ruote movibili e riapribile con un solo movimento.

Vogatore indoor – aspetti da considerare al momento del acquisto

Al momento di scegliere il «vostro» vogatore – dopo aver valutato le loro caratteristiche meccaniche (ad aria, ad acqua, ecc.) è opportuno che vi facciate le seguenti domande:

  • desiderate un vogatore e che possa essere riposto senza occupare tanto spazio quando non lo utilizzate, o per voi lo spazio non è un problema?
  • avete bisogno monitorare le vostre prestazioni, quali la velocità di vogata, il numero di bracciate, le calorie bruciate, ecc., oppure preferite un attrezzo con minori funzioni?
  • avete in programma di fare esercizi ad alta resistenza/alta velocità: in tal caso vi serve un attrezzo adatto a lavorare ad alti regimi.
  • quali garanzie  vorresti avere dal produttore  nel caso caso dovessi avere  poi dei problemi?

Indoor rower – consigli per l’utilizzo

Anche l’abbigliamento può giocare un ruolo importante quando ci si allena: a questo riguardo si sentiamo di darvi alcuni consigli.

  • Scarpe per l’allenamento. Nel fare gli esercizi utilizzate sempre delle scarpe da ginnastica. Evitate di fare esercizi a piedi nudi o con  scarpe con i tacchi: è una raccomandazione che vale per tutti gli attrezzi e per (quasi) tutti gli allenamenti.
  • Vestiti per l’allenamento. E’ consigliabile utilizzare  sempre abiti in tessuti naturali, quindi traspiranti. Evitate le taglie abbondanti  ed i vestiti lunghi che potrebbero impigliarsi nell’attrezzo in movimento.
  • Pulizia dell’attrezzo. Tenete sempre pulito il vogatore, specie dal sudore – che può essere molto corrosivo.

Indoor rower – benèfici effetti del loro utilizzo

La funzione dei vogatori è, ovviamente,  quella di imitare il canottaggio vero e proprio. Alcuni modelli lo fanno meglio di altri. Negli ultimi tempi vengono utilizzati anche da molte persone che cercano in qualche modo la forma fisica in generale,  ma non sono specificatamente interessate ai benefici della remata in particolare. La ragione sta nel fatto che si comincia a capire che i vogatori  comunque consentono allenamenti efficaci, «potenti» sia in termini di calorie bruciate che di aumento della massa muscolare e di livello di fitness, ma anche nel fatto che generano poco stress alle articolazioni ed alle ginocchia, il che significa ridurre il rischio di infortuni quando si fanno gli esercizi fisici.

Un’adeguato, regolare, utilizzo del vogatore indoor consente:

  • di far lavorare l’80-85% dei muscoli;
  • una perdita di massa grassa;
  • il rafforzamento del muscolo cardiaco;
  • la tonificazione del sistema circolatorio;
  • un miglioramento della coordinazione generale del corpo;
  • una benefica azione antistress;
  • un sollecitazione ormonale;
  • un ridotto rischio di infortuni;
  • un ridotto stress sulle articolazioni.

Indoor rower – muscoli utilizzati nelle fasi delle vogata

Uno sport può  o non può essere «tecnicamente esigente». Lo sport del canottaggio rientra nel novero di quelli  “esigenti” sotto l’aspetto tecnico.

Nel canottaggio (anche con i vogatori indoor) sono molti i fattori che entrano in gioco integrandosi, ma dall’allenamento si potrà ottenere un beneficio completo solo se si ha la padronanza del  fattore tecnico.

Cerchiamo di illustrare come si svolgono le varie fasi di una singola vogata / palata.

  1. Quando le braccia sono totalmente distese, inizia l’attacco, che è la prima fase della palata: si trasmette il peso del corpo sulla pedaliera usando la forza delle gambe, in questa prima fase della palata più marcatamente. Nello stesso tempo, si inizia ad utilizzare attivamente gli altri muscoli del corpo per produrre un’efficace lavoro su tutti gli stessi.
  2. Successivamente interverrà la grande muscolatura del dorso. L’azione della palata inizia a concludersi azionando i muscoli delle spalle e delle braccia. Per ottenere il  massimo effetto nel finale della palata stessa, é  importante mantenere sempre il peso del corpo dietro al remo.
  3. Le spalle e le braccia chiudono la palata
  4. Terminata la palata  -mentre le mani continuano ad avanzare- il busto inizia a flettersi automaticamente in avanti  fino a raggiungere la corretta posizione d’attacco.
  5. Quando le braccia saranno estese ed il tronco in posizione ottimale, il carrello si inizierà a muovere  in avanti per cominciare la nuova palata. Se il movimento finale viene compiuto correttamente, dovete essere pronti per la palata successiva prima che il sedile/carrello incominci a spostarsi in avanti.

Vogatori – note conclusive

Gli esperti di fitness, come pure gli operatori sanitari del settore, concordano sul fatto che vogatori costituiscono uno dei migliori strumenti per gli allenamenti. Infatti gli esercizi su di un vogatore, interessano la maggioranza dei  gruppi muscolari.

I migliori di vogatori, consentono di tenere traccia dei progressivi miglioramenti in modo molto preciso e sofisticato.

Come evidenziato in precedenza, uno dei grandi vantaggi dell’impiego del vogatore, è quello di non consentire solo un semplice allenamento «cardio» od un esercizio per perdere peso (anche rispetto all’esercizio sul tapis roulant, quello sul vogatore interessa la maggior parte del corpo). Pur essendo un’attività a basso impatto, e pur riducendo al minimo lo stress sulle articolazioni, la vogata interessa molti muscoli, da quelli piccoli a quelli grandi. I muscoli maggiori hanno bisogno di più energia e per produrla bruciano più grassi, il che, naturalmente porta ad una maggiore perdita di peso.

Se state iniziando la ricerca del vogatore indoor più adatto per voi, è molto probabile che dobbiate  ancora riflettere per sapere quale sia il vogatore migliore  in relazione alla proprie esigenze. Ma se anche già foste ad buon punto nella ricerca, ci auguriamo che questa recensione vi abbia aiutato a capire un po’ meglio il meraviglioso mondo di vogatori.

Per concludere: a nostro giudizio la cosa più importante è quella di salire su un vogatore e  fare del canottaggio; il miglior vogatore è quello che rientra nell’ambito del  vostro budget e che meglio si adatta al vostro corpo. Il tuo cuore, i tuoi muscoli e la tua mente vi ringrazieranno.