integratori per dimagrire

Integratori per dimagrire

Gli integratori alimentari

Gli integratori alimentari sono degli alimenti – allo stato liquido o in polvere – che vengono impiegati per sopperire ai nutrienti  che, per ragioni molto diverse che possono dipendere da molte cause di diversa natura, da malattie, dalle attività svolte, ecc., sono insufficienti nelle diete. Vengono commercializzati sotto varie forme, in capsule, in pastiglie, in pillole, in compresse, in bustine, in fiale, in bottigliette, in analoghe altre confezioni.


Goji (<em>Lycium barbarum</em>)
L’assunzione di integratori  può  essere opportuna in molte circostanze come nei casi di determinate patologie (ad esempio, gastrointestinali, cancro ecc.), di intolleranze ad alimenti,  di situazioni di ansia, di stress e di depressione, in  gravidanza ed in allattamento, per gli  anziani in genere, proprio in ragione delle diverse cause delle carenze nutrizionali.

Può rivelarsi un utile ausilio anche nel caso di diete finalizzate alla perdita del peso. Quando si desidera perdere del peso, è forte la tentazione di cercare aiuto ovunque sia possibile.  Tuttavia, se foste orientati ad utilizzare degli integratori per dimagrire, è bene  che sappiate -per quanto attiene alle proprietà benefiche di questi prodotti ed ai dischi associati al loro utilizzo –  che, in molti casi, i risultati delle ricerche scientifiche sugli effetti benefici che vengono loro attribuiti necessitano di conferme, ma anche che a volte non sono univoci quando non addirittura contrastanti.

E comunque, per ottenere una salutare perdita di peso che sia anche duratura, occorre tenere presente che,  oltre all’assunzione di specifici integratori utili allo scopo,

  • una dieta ipocalorica sana ed equilibrata, costituisce un “ingrediente” necessario in tutti i programmi per dimagrire (che si faccia o che non si faccia uso di integratori);
  • una vita sana con poco stress ed una discreta attività fisica, hanno ruoli determinante in qualsiasi tentativo di ritornare  (o rimanere) in forma;
  • una riduzione di carboidrati ed un aumento  del consumo di proteine aiuta, in generale, a perdere del peso;
  • gli integratori per dimagrire (di cui alcuni dei quali poi discuteremo) possono essere utili per dimagrire, ma da essi non bisogna aspettarsi effetti miracolosi;
  • molti integratori per perdere peso che sono in commercio, sono a base di sostanze per le quali è stato dimostrata l’assenza di principi attivi che stimolino la perdita di grassi;
  • non è  necessariamente vero che i prodotti naturali non possano avere effetti collaterali  per il solo fatto di essere naturali;
  • laddove sia possibile l’integrazione di certi principi attivi e sostanze aventi effetti dimagranti (provati), questa andrebbe fatta preferibilmente attraverso il cibo, piuttosto che attraverso  gli integratori alimentari.

A seguito di una analisi fatta su numerosi integratori per perdere peso, possiamo affermare  che rientrano nel novero di quelli la cui efficacia ed i cui effetti positivi hanno maggiori avalli scientifici gli integratori a base  di glucomannano, di estratto di tè verde, di estratti di caffè verde, ma anche egli integratori proteici a base di proteine del siero del latte.

Integratori – a base di estratto di caffè verde

Molti non lo sanno, ma il caffè verde proviene dalla stessa pianta del caffè nero, quello che si beve al bar. La differenza sta nel processo di lavorazione: il caffè nero viene tostato, quello verde no. L’assenza di un trattamento termico,  fa sì che nel caffè verde non si perdano le proprietà nutritive e benefiche del chicco di caffè. Anche se la ricerca scientifica non è arrivata a conclusioni unanimi sulle proprietà dietetiche del caffè verde, e sulla sua efficacia nella perdita  di peso. Quello che è certo, è che la caffeina favorisce la liberazione degli acidi grassi dalle cellule adipose, con i conseguenti effetti di una dieta a basso contenuto calorico. Inoltre, a differenza del caffè nero, il caffè verde contiene acido clorogenico, il quale ha la proprietà di rallentare  il metabolismo della caffeina, e questo fa sì che la stessa rimane nel sangue più a luogo senza dar luogo a picchi di glucosio nel sangue: in altre parole, l’effetto della caffeina viene diluito nel tempo.

Il caffè verde è anche meno acido di quello normale (ovvero ha un pH maggiore); ha un’azione anti-infiammatoria, ed aiuta a regolare la glicemia; è ricco di acidi omega 3  ed omega 6; di sali minerali e di vitamine del gruppo B.

Sono pochi e rari i possibili effetti collaterali del caffè verde, ed in gran parte, sono gli stessi del caffè “nero”, quello tostato:

  • mal di testa;
  • mal di stomaco;
  • nervosismo;
  • insonnia;
  • anomalie del ritmo cardiaco.

Se interessati, un ottimo integratore a base di caffè verde lo potete acquistare qui: 90 capsule di estratto naturale di caffè verde con acido clorogenico con massima concentrazione.

Integratori – a base di estratto di te verde

L’integratore a base di tè verde può favorire la perdita di peso,  anche se non in modo significativo e duraturo. Probabilmente qualsiasi effetto dietetico  che viene direttamente associato al tè verde, è dovuto alla caffeina e ad un suo importante componente polifenolico, l’epigallocatechina gallato (EGCG), un potente anti-ossidante in grado di aiutare a bruciare i grassi(3).

Il tè verde può però, indirettamente contribuire ad un miglioramento della salute e del benessere generale della persone e, conseguentemente, può aiutare a perdere peso o mantenere il peso forma.

Sulle proprietà del tè verde sono stati condotti molti  studi scientifici, e numerose le sono le pubblicazioni in materia. L’elenco delle effetti benefici che la scienza gli attribuisce è piuttosto lungo. Ne riportiamo alcuni(1):

  • aiuta a bruciare i grassi, sopratutto nella zona del ventre(3, 4, 5, 6, 7);
  • ha effetti antiossidanti e anticancerogeni;
  • neutralizza gli effetti nocivi delle radiazioni elettromagnetiche;
  • riduce il tasso di colesterolo nel sangue;
  • da sollievo nei  casi di problemi allo stomaco ed all’intestino;
  • tonifica i vasi sanguigni;
  • ha effetti benefici sul cuore e sulla circolazione;
  • favorisce la normalizzazione delle funzioni ghiandolari (tiroide);
  • combatte la depressione;
  • favorisce la guarigione di malattie epatiche;
  • combatte la formazione di calcoli renali e della cistifellea;
  • ha effetti diuretici e disintossicanti;
  • stimola il sistema nervoso, ma non rende nervosi;
  • combatte la depressione;
  • combatte le carie grazie al suo contenuto di fluoro;
  • rinfresca, tonifica e rigenera corpo ed anima.

Nel caso foste ipersensibili alla caffeina sarebbe opportuno evitare, o ridurre, la quantità degli integratori a base di caffeina, indipendentemente  dal fatto che si tratti di integratori a base di tè oppure di caffè verde, in quanto poterebbero crearvi alcuni effetti collaterali.

Per chi volesse associare i benefici del caffè verde con quelli del tè verde, consiglio questo integratore dimagrante 100% naturale. Due sue capsule (ovvero la dose giornaliera raccomandata) contengono 400 mg di estratto secco di semi di caffè verde titolato al 50% in polifenoli; 400 mg di estratto secco di foglie di tè verde titolato al 50% in polifenoli, di cui il 20% catechine e titolato al 7% in EGCG epigallocatechina gallato. Un prodotto ottimo, realizzato secondo le BPF (Buone Pratiche di fabbricazione in vigore nell’Industria Farmaceutica Europea), 100% naturale.

Glucomannano

Uno degli integratori per la perdita di peso più “in voga” in questo momento, è il glucomannano.

Il glucomannano viene estratto dal konjak, una pianta subtropicale asiatica, che ha la caratteristica di rigonfiarsi quando viene a contatto con i liquidi. Una volta ingerito, sotto forma di pillola ad esempio, il glucomannano genera una sensazione di sazietà e riduce l’appetito(8). Tre studi condotti sull’uomo hanno dimostrato che glucomannano, in combinazione con una dieta sana ed ipocalorica, può aiutare le persone a perdere  dai 3.6  ai 4.5 kg di peso in 5 settimane(9). Oltre a ciò, il glucomannano è una fibra che favorisce il riequilibrio della flora batterica intestinale(13), e che può anche abbassare la glicemia, il colesterolo e trigliceridi nel sangue,  essere molto efficace contro la stitichezza(10, 11, 12).

Per contro, il glucomannano può causare gonfiori, flatulenza e feci molli, e può interferire con alcuni farmaci per via orale, se presi allo stesso tempo.

E ‘importante assumere il  glucomannano circa una mezz’ora prima dei pasti, con uno o due bicchieri d’acqua.

Proteine del siero del latte

Come in dettaglio abbiamo visto in un’altro articolo, le proteine del siero sono proteine contenute in un sottoprodotto liquido della produzione del formaggio. Sotto forma di integratore alimentare, le proteine del siero sono disponibili principalmente in tre forme:

  1. Integratori di proteine del siero del latte concentrate: trattasi  di integratori il cui contenuto proteico è per definizione inferiore al 90%.
  2. Integratori di proteine del siero di latte isolate: trattasi di integratori con contenuto proteico maggiore del 90%, con minimi contenuti di grassi, di colesterolo e di lattosio;
  3. Proteine del siero di latte idrolizzate: si tratta di proteine estremamente facili da assimilare dal nostro corpo (in quanto sono “predirete”) e sono molto utilizzate nella nutrizione clinica.

Le proteine del siero del latte, sono conosciute per la loro capacità di aumentare la sintesi proteica muscolare. Per la loro proprietà di aumentare il metabolismo nelle 24 ore successive all’assunzione, vengono assunte  anche da chi desidera perdere peso. In un regime alimentare ipocalorico, l’assunzione di proteine nobili  serve a minimizzare la perdita di tessuto magro, quella che determina la quantità di calorie bruciate durante la giornata.

Un negozio dove acquistare proteine naturali: Proteina Isolate 1.5 Kg.  Altissima concentrazione di proteine del siero del latte naturali. Prodotto ottimo, sviluppato da un team di nutrizionisti e di atleti. In alternativa => Impact Whey Protein, uno degli integratori di categoria più diffusi, con oltre l’80% di proteine per  ogni dose,  con un eccellente profilo aminoacido ed un valore biologico elevato.

Fonti

(1) http://www.artoi.it/farmaci-naturali/lepigallocatechina-gallato-egcg/

(2) http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0031938410000703

(3) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18006026

(4) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19597519

(5) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17882140

(7) http://jn.nutrition.org/content/139/2/264.full

(8) http://jn.nutrition.org/content/130/2/272S.full

(9) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15614200

(10) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16633129

(11) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18842808

(12) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2547312

(13) http://cadigroup.eu/it/ecamannan-glucomannano-purissimo/