Lavorare su uno standing desk fa bene? Risultati di una ricerca

Negli ultimi anni non si fa altro che parlare dei rischi connessi alla salute del rimanere seduti per lunghi periodi di tempo. Stare tante ore a una scrivania è stato collegato a un aumento del rischio di obesità, di diabete e di alcune malattie cardiache. Sempre di più si è quindi andato cercando un modo di combattere la “malattia dello stare seduti”. Uno di questi tentativi è stata l’invenzione di usare scrivanie con un piano di lavoro più alto da terra così da poter lavorare stando in piedi. Le così dette standing desk, appunto.

Tuttavia, secondo la scienza, chi pensava di aver risolto i suoi problemi cambiando semplicemente il suo tavolo di lavoro si dovrà forse ricredere. Un nuovo studio dice che, nonostante l’evidenza che stare troppo seduti porta a dei rischi per la salute, i benefici di stare in piedi alla propria scrivania non sono ancora dimostrabili.

Uno studio pubblicato questa settimana ha preso in considerazione venti diversi test tutti incentrati sulle varie strategie per far lavorare le persone in piedi piuttosto che sedute per  tutto il giorno. I ricercatori hanno osservato un totale di 2.174 partecipanti negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa.

Tra i venti campioni di test osservati erano presenti sei studi riguardanti gli standing desk. I ricercatori hanno scoperto che lavorando su uno standing deck, i lavoratori aumentano il tempo che passano in piedi da 30 minuti a due ore, a seconda dello studio. Tuttavia, a causa della piccola dimensione del campione preso in considerazione, i ricercatori non hanno potuto raccomandare in maniera definitiva gli standing desk.

Lo studio ha altresì osservato che, laddove i partecipanti erano stati incoraggiati a fare più attività durante l’orario di lavoro, come ad esempio prendersi una piccola pausa per un fare una passeggiata, non si è assistito ad una riduzione considerevole il tempo passato seduti. Si può notare quindi che questo metodo non è particolarmente efficace.

I ricercatori hanno sottolineato che  per dimostrare l’efficacia degli standing desk c’è bisogno di ulteriori ricerche.

Anche se si sta in piedi invece che seduti, questo non aumenta il dispendio energetico, per cui nessuno dovrebbe aspettarsi che rimanendo in piedi alla propria scrivania possa aiutare a perdere peso. E’ importante che i lavoratori e i datori di lavoro siano consapevoli di fattore, in modo da poter prendere decisioni più consapevoli. Quello che rimane certo è che la sedentarietà in un modo o nell’altro va combattuta.
immagine: aarontraffas CC / (BY)