olio di pesce

Consumare olio di pesce potrebbe aiutare a perdere peso

Stando ad un recente studio, pubblicato sulla rivista Nature, l’olio di pesce attiverebbe nel tratto digestivo – dei topi da laboratorio, ma anche degli uomini- dei recettori che favoriscono l’aumento il metabolismo dei grassi.

Gli autori della pubblicazione evidenziano come non tutte le cellule di grasso siano uguali e come alcune di esse, le cellule bianche, siano deputate ad immagazzinare dell’energia, mentre altre, le cellule nere, contribuiscono a bruciare il grasso in eccesso per mantenere alta la temperatura basale.

Di recente, però, è stata scoperta l’esistenza di un terzo tipo di cellule grasse, le cosiddette cellule beige – cellule che normalmente si riducono man mano che ci si avvicina alla mezza età – che, come le cellule nere, hanno un importante ruolo nel metabolismo dei grassi.

Nell’articolo pubblicato, uno degli autori, il dott. Minji Kim, spiega come «Questa ricerca ha consentito di verificare l’esistenza di una correlazione tra l’olio di pesce e un aumento delle cellule beige».

Stando alla ricerca, l’olio di pesce sarebbe in grado di indurre le cellule preposte all’immagazzinamento dei grassi, le cellule bianche, a metabolizzare i grassi. In particolare i ricercatori riferiscono che i topi di laboratorio nutriti con un regime alimentare ricco di grassi e olio di pesce hanno messo su il 5-10% di peso in meno rispetto a quelli che non consumavano tale olio.

I benefici dell’olio di pesce erano già noti da decenni. Questa ricerca aggiunge un pezzettino in più a quel puzzle che è la comprensione dei fattori alla base dei fenomeni descritti.

Foto: jcoterhals  / CC (BY-NC-ND)